Single's Day

Record distrutti dalla giornata dello shopping online in Cina



Jack Ma, fondatore di Alibaba

Di cosa si tratta

Se negli Stati Uniti il Black Friday rappresenta per eccellenza il giorno dello shopping sfrenato e delle occasioni scontate, sull’altra sponda del Pacifico questo ruolo è ricoperto dal giorno dei single, in cinese Guanggun Jie. Ideato da quattro studenti dell’università di Nanchino nel 1993, anch’esso si festeggia a novembre, precisamente l’11 del mese, la data oltre che a precedere di pochissimo la festa statunitense, richiama per quattro volte la cifra ‘1’, che per la cultura cinese identifica l’individuo solitario.

La festa è estremamente popolare tra i giovani cinesi, tanto che a Pechino l’11 novembre 2011 si sono celebrati più di 4000 matrimoni a fronte di una media annua di 700 matrimoni giornalieri. Negli ultimi anni la festività ha acquistato anche altre tipologie di caratteri, soprattutto a sfondo commerciale.


Black Friday? Give the way

Recentemente l’11 novembre si è registrato come la giorno di shopping più importante del mondo, battendo con i numeri e con i volumi in maniera disarmante anche l’occidentale venerdì nero di fine novembre, il totale realizzato dalle società di vendita online durante la giornata dei single è pari a due volte e mezzo il totale realizzato durante il Black Friday e il Cyber Monday sommati.



Operai di JD.com affrontano gli ordini in arrivo

Chi sono i big players?

Il palcoscenico non è ben bilanciato, sono presenti le grandi piattaforme di vendita online come Amazon, Ebay e Farfetch ma la maggior parte del mercato è spartito soprattutto tra Alibaba e JD.com. Queste hanno raggiunto quantità di vendite incredibili. In particolare, la società fondata da Jack Ma ha raccolto un quantitativo di vendite di 268,44 miliardi di yuan, pari a 38,37 miliardi di dollari in sole 24 ore, cifra che eclissa i 30 miliardi ottenuti nel 2018 ma soprattutto i 15 miliardi ottenuti dal Black Friday e dal Cyber Monday sempre nel 2018. Quest’anno sono bastati soltanto 68 secondi per raggiungere il primo miliardo di dollari spesi, a metà giornata JD.com e Alibaba avevano raggiunto un totale 55 miliardi di dollari in vendite.

Molte sono le società cinesi che approfittano dell’occasione per aumentare in modo vertiginoso le vendite. Per esempio, Suning ha registrato nel primo minuto dopo la mezzanotte vendite pari a 150 milioni di dollari, migliorando il 2018 dell’86%. Altri grafici positivi appartengono alle numerose società inglobate nel grande gruppo Alibaba, come Tmall, Taobao e Baidu.

Possiamo definire un altro grande protagonista della giornata il social cinese WeChat. La maggior parte dei brand presenti in Cina gestisce il proprio account sul social cinese per condividere notizie e informazioni su prodotti o eventi. Non è un caso che durante il Singles Day WeChat diventa per eccellenza il mezzo di comunicazione principale per la promozione di offerte. Infatti se su whatsapp è impossibile per le aziende creare delle vetrine online, per il colosso della comunicazione cinese questo servizio è disponibile da anni. In poche parole dal profilo WeChat dei brand si ha la possibilità di acquistare direttamente dallo store generando transazioni senza mai dover uscire dall’app.


Cosa dobbiamo aspettarci?

Sicuramente di fronte a dati così sbalorditivi sono legittime diverse domande riguardo alle dinamiche del mercato cinese che sembra sempre più eclissare non solo quello europeo ma anche statunitense. La questione principale riguarda la responsività del popolo cinese. Le vendite del giorno dei single sono quasi interamente contenute all’interno di quelli che sono i confini della grande muraglia, ed è necessario capire quanto sia facile per una realtà straniera o addirittura americana poter varcare questi confini. Gli ostacoli sono molteplici, in primo luogo la Trade War e la cultura locale almeno in modo apparente ostacolano l’accesso di aziende occidentali al richiestissimo mercato Cinese. Chi si dovrà adattare per primo?

Copyright All Rights Reserved © 2017

P.IVA 09473740158

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco Twitter Icon

COME TROVARCI

         Sede legale:

Via Spadolini 7, Milano (MI) 20141

         Sede operativa:

Via Giovenale 4, Milano (MI) 20136